Categorie
Riflessioni

E’ davvero possibile superare il concetto di forze dell’ordine?

Il caso di George Floyd non è isolato: la polizia di Minneapolis è nota per le numerose violenze compiute negli ultimi anni nella città che dovrebbe difendere, negli ultimi dieci anni il 60 per cento dei morti totali in scontri a fuoco con la polizia sono neri.  Negli Stati Uniti  d’America non sono mancati tentativi di riforma delle forze dell’ordine che  hanno  però incontrato una serie di ostacoli tali da non riuscire mai a  far concretizzare una riforma.   Dopo le manifestazioni succedute alla morte di George Floyd, è arrivata una proposta innovativa e provocatoria: smantellare il corpo di polizia nella città di Minneapolis e dirottare i fondi sulle politiche sociali.

L’annuncio è stato dato da 9 membri su 13 del consiglio comunale durante una delle ultime manifestazioni di protesta anche se il sindaco Jacob Frey si è detto contrario alla proposta, i numeri dei consiglieri a favore permetterebbero  però di superare il veto del sindaco Frey. I consiglieri vogliono dare vita al loro progetto di smantellamento del corpo di polizia agendo sul bilancio cittadino, il bilancio del 2020 è stato già modificato per via dell’emergenza sanitaria, ma si punta soprattutto a cambiare il bilancio del 2021.

Non son ancora noti i  dettagli  della proposta di riforma dei consiglieri comunali ma pare  si ipotizzi la possibilità di spostare i compiti della polizia locale su altri corpi o addirittura di riformare completamente la polizia nella città grazie ad un nuovo statuto.

Molti attivisti per i diritti degli afroamericani avevano già avanzato proposte qualche anno fa:  far supervisionare la polizia da civili, dare più spazio agli afroamericani nella polizia e, ancora, costringere gli agenti a indossare telecamere.

Ad oggi è difficile ipotizzare quali saranno le proposte salienti: smantellare completamente il corpo di polizia è difficile poiché  esso è previsto dallo statuto cittadino di Minneapolis e per modificare lo statuto potrebbe essere necessario un referendum cittadino. Al momento sono state disposte delle misure dal sindaco Frey per vietare alcune pratiche della polizia e per obbligare gli agenti ad intervenire  in caso di abuso della forza da parte di un collega.

L’idea di smantellare la polizia di Minneapolis ha fatto il giro del mondo: è davvero possibile vivere in una comunità di esseri umani senza la protezione di un corpo di polizia? Tutte le costituzioni occidentali nella tripartizione dei poteri hanno sempre previsto un corpo con  compiti di contrasto alla criminalità, al mantenimento dell’ordine pubblico e di pubblica sicurezza.

Si parla di scenari utopistici e difficili addirittura da immaginare nel mondo contemporaneo ai quali si accompagnano tanti interrogativi: in caso  necessità cosa succederà? E se l’ordine di una società dovesse venir meno?

Una riflessione  importante sullo “smantellamento” della polizia  può partire dal pensiero gandhiano riguardo la società nonviolenta e il concetto di polizia.

Gandhi ammette che anche in uno Stato non violento potrebbe essere necessaria una forza di polizia definendo questo passaggio come una imperfezione dell’Ahimsa (teoria della non violenza).

L’idea di polizia di Gandhi si preannunciava nell’Harijian diversa rispetto a quella del tempo: i ranghi dovevano essere composti da credenti nella non violenza che avrebbero dovuto servire il popolo e non esserne comandanti. Le persone, d’altro canto, avrebbero fornito aiuto attraverso la cooperazione reciproca evitando abusi di potere e rendendo anche il popolo partecipe alla cosa pubblica. Sulla detenzione di armi, il filosofo indiano  auspicava che la polizia possedesse delle armi  da usare raramente e solo in casi estremi.

Inoltre Gandhi si espresse sul binomio “crimine-criminale” sempre nell’Harijan definendo il crimine una malattia come qualsiasi altra, un prodotto del sistema sociale prevalente, dunque tutti i reati, incluso l’omicidio, sarebbero stati trattati come una malattia. A tal proposito parla di un’India non violenta con crimini ma senza criminali ed è proprio da quest’ultimo pensiero che nasce la necessità di riformare anche le carceri. Nessuno commetterebbe un reato per il gusto di farlo:  esso è il  segno di una mente malata. Le cause di una particolare malattia devono essere studiate e poi sradicate.

Per Gandhi nessun Paese può permettersi edifici “inutili” come le prigioni, tanto meno un Paese povero come era la sua India. Gli ospedali avrebbero curato la malattia del criminale grazie anche ad un personale dedicato alla cura della loro salute mentale ,evitando abusi.

Una teoria che può apparire  utopica ed inattuabile ma che  potrebbe essere un spunto interessante per affrontare  quanto avviene a Minneapolis: una società senza un “corpo di polizia” che faccia rispettare le leggi non è pensabile, potrebbe avere  però un senso  modellare  il corpo di polizia in modo  da valorizzare e rafforzare  la mission  sbilanciando gli interventi verso la tutela  della popolazione, della popolazione tutta, a garanzia dei  diritti, senza discriminazioni, scevra da abusi e corruzione.

Autore

  • Francesco Fatone è un attivista del Comitato per Villa Giaquinto di Caserta, laureato in Scienze Politiche.

69 risposte su “E’ davvero possibile superare il concetto di forze dell’ordine?”

Greetings from Idaho! I’m bored to tears at work so I decided to check out your blog on my iphone during lunch break. I enjoy the knowledge you provide here and can’t wait to take a look when I get home. I’m surprised at how quick your blog loaded on my phone .. I’m not even using WIFI, just 3G .. Anyhow, good site!

Can I simply just say what a relief to find somebody who actually knows what they are discussing on the internet. You certainly know how to bring an issue to light and make it important. A lot more people must look at this and understand this side of your story. I can’t believe you’re not more popular given that you certainly have the gift.

I’m impressed, I must say. Actually rarely can i encounter a blog that’s both educative and entertaining, and let me tell you, you could have hit the nail to the head. Your concept is outstanding; the thing is an issue that inadequate consumers are speaking intelligently about. We’re very happy which i came across this inside my search for something concerning this.

Hello there! This post couldn’t be written much better! Looking through this post reminds me of my previous roommate! He continually kept talking about this. I will forward this post to him. Pretty sure he’s going to have a great read. Many thanks for sharing!

I was just seeking this info for some time. After 6 hours of continuous Googleing, finally I got it in your web site. I wonder what is the lack of Google strategy that do not rank this kind of informative sites in top of the list. Usually the top web sites are full of garbage.

I really wanted to write a small note in order to thank you for these great tips and tricks you are writing on this site. My particularly long internet look up has finally been honored with reputable know-how to go over with my guests. I ‘d suppose that most of us site visitors are quite lucky to live in a useful community with so many brilliant people with insightful guidelines. I feel extremely lucky to have seen your entire website page and look forward to some more enjoyable times reading here. Thank you again for everything.

I discovered your website web site on the search engines and check a couple of your early posts. Maintain on the excellent operate. I merely additional your Feed to my MSN News Reader. Looking for forward to reading much more of your stuff at a later time!…

Hi there, I believe your website might be having browser compatibility problems. Whenever I look at your site in Safari, it looks fine however, when opening in I.E., it has some overlapping issues. I merely wanted to give you a quick heads up! Besides that, great website.

You are so awesome! I don’t suppose I’ve truly read a single thing like this before. So good to find another person with original thoughts on this subject matter. Seriously.. many thanks for starting this up. This web site is one thing that’s needed on the internet, someone with some originality.

After I originally left a comment I seem to have clicked the -Notify me when new comments are added- checkbox and from now on every time a comment is added I get four emails with the exact same comment. Is there an easy method you are able to remove me from that service? Cheers.

I must say, as a lot as I enjoyed reading what you had to say, I couldnt help but lose interest after a while. Its as if you had a wonderful grasp on the subject matter, but you forgot to include your readers. Perhaps you should think about this from far more than one angle. Or maybe you shouldnt generalise so considerably. Its better if you think about what others may have to say instead of just going for a gut reaction to the subject. Think about adjusting your own believed process and giving others who may read this the benefit of the doubt.Jobs offered

I’ve been surfing online more than 3 hours as of late, yet I never found any attention-grabbing article like yours. It’s lovely value enough for me. In my opinion, if all web owners and bloggers made just right content material as you did, the net will likely be a lot more useful than ever before. “When you are content to be simply yourself and don’t compare or compete, everybody will respect you.” by Lao Tzu.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *